Cosa vi ho nascosto:

ZAZ-11055 Pick-up

È strano da scrivere, ma in una certa misura si tratta sempre della verità: nonostante tutte le difficoltà, il produttore automobilistico sovietico / ucraino ZAZ era riuscito a costruire – sulla base del proprio modello ZAZ-1102 Tavria – una «famiglia» di modelli tecnicamente e tecnologicamente unificati. Avevo iniziato a raccontare dei «membri» minori di tale famiglia (gli «eredi» della Tavria) nel paragrafo precedente, quando avevo scritto della ZAZ-1105 Dana (in sostanza, una strana versione a cinque porte della Tavria).
Questa volta, invece, vi racconto in dettaglio di un altro membro della stessa famiglia: il pick-up / van ZAZ-11055 Pick-up, prodotto dal 1994 al 1995 e dal 1999 al 2011.
L’idea di produrre questo modello è nata dalla sorprendente popolarità sul mercato greco dei primi anni ’90 della Tavria trasformata quasi artigianalmente in un pick-up. Per la vera produzione in fabbrica di un modello ufficiale si era però deciso di prendere il progetto della ZAZ-1105 Dana, lasciare inalterata la sua parte anteriore (fino alla fila dei sedili anteriori compresa) e destinare tutta la parte restante dell’auto alla piattaforma di carico delle merci. Direi che è una via molto semplice per creare un modello nuovo… Però ci interessa il risultato finale: il modello è stato non solo concepito, ma poi anche prodotto per diversi anni. Le prime piccole partite della ZAZ-11055 Pick-up sono state prodotte nel 1994 e nel 1995, mentre la vera produzione in serie è iniziata nel 1999.

Su richiesta dell’acquirente, la piattaforma per i carichi poteva essere coperta con un tettuccio in tenta o in plastica rigida: nel primo caso il volume di carico utilizzabile era di circa 1,8 m3, mentre nel secondo di 2,5 m3. La macchina poteva trasportare fino a 400 kg: l’indicazione ufficiale del produttore includeva in quel numero il guidatore, un passeggero e 260 kg di bagagli (o, se preferite, merci). La cabina di guida era, appunto, da due posti ed era separata dalla piattaforma di carico da una parete fissa con un finestrino.

A causa delle dimensioni della carrozzeria e del telaio la Pick-up è un po’ più vicina alla Dana che alla originale Tavria. In particolare, la Pick-up si differenzia dalla Dana nei seguenti dettagli:
– un nuovo paraurti con le estensioni laterali,
– il bocchettone di riempimento del serbatoio come quello della ZAZ-1102 Tavria,
– la trave delle sospensioni posteriori rinforzata,
– le luci posteriori identiche a quelle della ZAZ-968M (ma posizionati in verticale),
– il bordo posteriore della piattaforma apribile (di serie) fino allo stato orizzontale.

Il tettuccio della piattaforma in tenta veniva montato su dei archi fissati a bordi laterali e assicurato con dei clip.

Nel lato posteriore della cabina è in ogni caso presente un finestrino protetto da una «grata».

Anche se alcuni proprietari della ZAZ-11055 Pick-up la smontavano…

Alcuni smontavano anche gli archi per la tenta: probabilmente nel tentativo di guadagnare la possibilità di trasportare dei carichi di forme irregolari…

Le dimensioni invariabili (quelle che non cambiavano in base al tipo della copertura dello spazio per i carichi) di una ZAZ-11055 Pick-up sono: larghezza 1676 mm (1782 mm con gli specchietti), lunghezza 3920 mm, altezza 1425 mm (considerando il tetto della cabina di guida come il punto massimo). L’altezza dal bordo della piattaforma di carico e di 400 mm. La superficie della piattaforma sarebbe 1280 mm × 1300 mm (lunghezza × altezza), ma vanno presi in considerazione gli archi delle ruote posteriori: la distanza tra essi è di 860 mm.

Per il resto, la ZAZ-11055 Pick-up non è particolarmente diversa dalla ZAZ-1105 Dana. Il motore, per esempio, poteva essere da 1,1, 1,2 e 1,3 litri, sempre della produzione della ZAZ: tutti i motori erano identici a quelli utilizzati sulla Dana. Secondo i dati che sono riuscito a trovare, con il motore da 1,3 litri la ZAZ-11055 Pick-up arrivava alla velocità massima di 135 km/h, accelerava fino ai 100 km/h in 17,4 secondi, consumava 8,6 litri benzina per 100 km nel regime urbano. Il cambio è a 5 marce. La trazione (come pure la posizione del motore) è anteriore. Il serbatoio è da 39 litri. I freni anteriori sono a disco, i freni posteriori sono a tamburo.

Anche la sicurezza passiva è identica a quella della ZAZ-1105 Dana (sicuramente vi siete accorti anche della «solita» posizione pericolosa della ruota di scorta).
Non sono riuscito a trovare dei dati precisi sulla quantità delle ZAZ-11055 Pick-up prodotte (ho letto dei circa 60 mila esemplari), quindi in conclusione posso aggiungere solo che alcune piccole partite della versione van avevano il tettuccio in plastica ingrandito in verticale o in orizzontale (in questo ultimo caso estendendolo sopra la cabina di guida). In tal caso aumentava la capacità di carico, quindi venivano installati le sospensioni e alcuni elementi del telaio rafforzati. Inoltre, alcuni (ma pochi) van avevano le portiere verticali (invece di quelle orizzontali) nella parte per le merci.
La produzione della ZAZ-11055 Pick-up è terminata all’inizio di gennaio del 2011, assieme alla produzione della ZAZ-1103 Slavuta (un altro modello appartenente alla «famiglia Tavria»). Da quel momento la fabbrica ZAZ aveva completamente convertito il proprio reparto delle auto civili all’assemblaggio di alcuni piccoli modelli della Daewoo destinati all’Europa dell’Est.

I commenti sono chiusi.