Cosa vi ho nascosto:

L’acqua per le locomotive

(23 marzo 2017)

All’inizio del dicembre 2016 ero stato contattato da un ingegnere che mi aveva chiesto l’autorizzazione per una eventuale pubblicazione di due mie fotografie su una rivista specializzata. Aveva manifestato l’interesse, tra l’altro, per la foto della manichetta per l’acqua per le locomotive a vapore che io avevo pubblicato sul mio fotoracconto dedicato a Breno.

Naturalmente, avevo autorizzato la pubblicazione. Tutte le foto di cui sono autore possono essere pubblicate su carta o web se accompagnate dal mio nome e dal link al mio sito.

La rivista specializzata si chiama «Il mondo ferroviario», costa 7,50 euro e non so bene dove possa essere comprata (nelle edicole normali non l’ho mai vista). Di conseguenza, non so nemmeno se abbiano mai pubblicato le mie foto (non ho più avuto delle comunicazioni ufficiali). Se qualcuno di voi lo sa, mi faccia sapere!

In compenso, posso comunicare con tutto il mondo – e non solo quello ferroviario – attraverso il proprio blog. Esattamente con questo potentissimo mezzo di comunicazione vi informo oggi di un’altra grande notizia: ho trovato una manichetta per l’acqua per le locomotive molto più interessante di quella vista a Breno. Si trova a Casalmaggiore (in provincia di Cremona). Eccola:

Anzi, ce n’erano ben due, entrambe conservate benissimo. Avevano entrambe i lampioni e, in un caso, pure l’accesso al pozzo di servizio.

Pure la catena con il cui aiuto si girava la canna è al suo posto.

Mentre il manico rigido serviva per fissare la posizione della canna girevole in una delle quattro possibili posizione (bisognava incastrare il manico in due rientranze una volta raggiunta la loro corrispondenza verticale).

Questo, invece, è la valvola per l’apertura e la chiusura dell’acqua.

L’anno di installazione: 1907. Formalmente le Ferrovie dello Stato italiane nacquero nel 1905 in seguito alla statalizzazione di numerose ferrovie italiane.

Ora siete un po’ più informati sulla organizzazione delle stazioni ferroviarie ai tempi delle locomotive a vapore.

Il reportage sulla mia visita a Casalmaggiore verrà pubblicato a breve.

Le rubriche: Italia, Viaggi

Tags: , , ,

Può seguire i commenti a questo post via RSS 2.0.
Per ora ci sono 1 commento

Commentare