Cosa vi ho nascosto:

La Giornata mondiale del backup

(31 marzo 2020)

Ricordo a tutti i lettori che a partire dal 2011, tutti gli anni, il 31 marzo si celebra la Giornata mondiale del backup.
Perdere i propri file è un gravissimo rischio, quindi il backup andrebbe fatto con una periodicità maggiore di una volta all’anno. La Giornata di oggi potrebbe però essere una ottima motivazione per rivedere e aggiornare tutti i propri archivi, avviando dunque una sessione del controllo completo straordinario. Se oggi siete al lavoro, fatelo con i file aziendali (soprattutto se ciò rientra nelle vostre mansioni professionali), mentre per i dati personali scrivete un promemoria per il primo giorno libero che avete.
Le regole fondamentali del buon backup sono:
1) salvare i dati in tre esemplari (l’originale e tre copie);
2) una delle copie di riserva va tenuta su un disco esterno e l’altra in un deposito online protetto (per esempio, in cloud);
3) non tenere tutti e tre esemplari (o entrambe le copie) nello stesso luogo;
4) autorizzare il backup automatico quando è possibile (una misura da aggiungere e non sostituire alle prime tre, già realizzabile sulla maggioranza dei computer e smartphone).
I file non sono delle regine, li salveremo solo noi!

Le rubriche: Computer

Tags:

Può seguire i commenti a questo post via RSS 2.0.
Per ora ci sono 0 commenti

Commentare