Cosa vi ho nascosto:

I sedili della Lada Niva

(20 novembre 2015)

Lo scorso weekend un lettore mi chiese dei consigli sui sedili anteriori da installare sulla sua Lada Niva 2121. In effetti, quelli di serie non sono proprio comodissimi, quindi quasi tutti i proprietari di una Niva decidono, prima o poi, di cambiarli.

Per i numerosi proprietari italiani di Lada Niva elenco le sei opzioni più apprezzate in Russia:

1. I sedili di Mazda 3 Coupe e di Mazda 6 Coupe ci entrano abbastanza bene, ma richiedono degli interventi sulla base di attacco (quella fissata al «pavimento» della auto);

2. I sedili della Volkswagen Golf5 tre porte sono larghi ma ci entrano perfettamente: non rimane alcuno spazio tra il sedile e la portiere e tra il sedile e il «tunnel» dell’albero. Chi ha installato questi sedili dice di essere rimasto soddisfatto dal loro comfort;

3. I proprietari di Lada Niva alti (da 185 cm in su) concordano di trovarsi molto bene con i sedili di Opel Frontera 3 porte;

4. I sedili di marca Viller, prodotti in Russia appositamente per essere montati al posto di quelli forniti dalla Lada, sono molto apprezzati per il prezzo basso e la facilità di montaggio. Non so se li vendono nei tradizionali negozi automobilistici italiani, quindi vi consiglio di vederli sul sito web ufficiale. I prezzi vanno da 104 a 129 euro. Il risultato sarà questo:

5. L’azienda russa UNP prodice i sedili da aspetto più sportivo, ma il loro sito sarà poco comprensibile alle persone che non conoscono la lingua russa;

6. Chi ha una Lada Niva della serie 2131 (cioè di cinque porte) può prendere in considerazione i sedili della Kia Spectra.

Aggiungo, infine, di non avere mai sentito o letto dei sedili di FIAT Bravo o Brava 3 porte montati su una Lada Niva.

Le rubriche: Auto

Tags: ,

Può seguire i commenti a questo post via RSS 2.0.
Per ora ci sono 0 commenti

Commentare