Cosa vi ho nascosto:

L’archivio del 10 settembre 2022

La musica del sabato

Il compositore statunitense John Milton Cage, uno dei più noti innovatori della musica del XX secolo e uno dei pionieri della musica elettronica, si distingueva nel proprio lavoro di uno strano senso dello humor. O, almeno, spero che si tratti dello humor e non di qualche difetto psicologico: infatti, nel comporre la propria musica utilizzava in un modo massiccio tutto ciò che un compositore o un ascoltatore «normali» avrebbero considerato degli errori o difetti. Così, una delle più note invenzioni di Cage è il «pianoforte preparato», contenente tanti piccoli oggetti estranei tra le corde: carta, monete, bulloni, pezzi di gomma etc.
Nel corso degli anni John Cage aveva scritto diverse composizioni appositamente per questo pianoforte «pieno di rifiuti», ma io ho selezionato, per il post musicale di oggi, queste quattro sonate suonate dalla pianista Agnese Toniutti:

Per coloro che dovessero riuscire ad ascoltare la musica di questo tipo, aggiungo anche la Sonata n. 10, suonata da Tim Ovens:

Purtroppo, nella prima metà degli anni ’90 non conoscevo ancora John Milton Cage. Altrimenti avrei avuto un pretesto scientifico per non pulire quel vecchio pianoforte della mia scuola moscovita…


Tornare a scuola

A giugno mi era capitato di postare alcune foto-ricordo di una classe ucraina che proprio nel 2022 ha finito gli studi scolastici. Erano delle immagini molto particolari in vari sensi.
Questa volta, invece, vi faccio vedere le foto di altri scolari ucraini: quelli che il 1 settembre 2022 hanno iniziato un nuovo anno scolastico. Le immagini sono state realizzate in quello che resta – dopo i bombardamenti russi – di un edificio scolastico nella città di Chernihiv.

Tutte le foto sono del fotografo spagnolo Emilio Morenatti (AP).
Continuare la lettura di questo post »