Cosa vi ho nascosto:

L’archivio del tag «paint»

Web Paint

Il web developer Isaiah Odhner, essendo evidentemente stimolato dalla cattiva interpretazione di una notizia di sei mesi fa, ha creato e pubblicato la versione web dell’editor di grafica MS Paint.
Dal punto di vista grafico la creatura di Odhner corrisponde al Paint facente parte di Windows 98 (quindi alla versione che l’80% dei nostalgici ha imparato a usare in giovane età).

Il JS Paint del quale vi ho appena raccontato, ha la maggior parte delle funzionalità del prodotto originale.
L’elenco delle funzionalità ancora realizzate ma pianificate e il codice sorgente del prodotto sono disponibili su Github.


Il Paint è morto. W il Paint

Tra ieri e oggi ho letto numerosi post di persone sconsolate per la presunta morte di MS Paint.

I manager della Microsoft ne avranno letti molti di più e hanno dunque pubblicato un bel comunicato sul blog aziendale. In poche parole, pur non essendo più preinstallato nel sistema operativo, il Paint sarà comunque disponibile gratuitamente sul Windows Store. Gioite!

È vero che si tratta di un bel editor da bambini, ma a causa della sua semplicità antiquata è molto più facile creare un disegno orrendo che bello…

Saprete sicuramente che sul nostro pianeta esistono alcuni — pochissimi — artisti che creano delle opere interessanti con il Paint, ma chissà quanto tempo della loro unica vita sprecano davanti a quel programma primitivo!

Insomma, regalate il paint ai vostri figli (per farli imparare a disegnare con il computer) e poi scegliete un programma più serio per voi stessi.